I Croods di Chris Sanders, Kirk De Micco

Recensioni Film - Per dire la tua sul cinema! [+] Recensisci e Vota

Dati principali, scheda, locandina, manifesto cinema, info, curiosità per I Croods - [Trama, giudizi e opinioni]
Altri film, opinioni, recensioni, informazioni - Altri film diretti da Chris Sanders, Altri film diretti da Kirk De Micco - Correzioni/Aggiunte - Sito ufficiale di The Croods / I Croods - Sito ufficiale italiano di I Croods - Video YouTube di Chris Sanders, Kirk De Micco I Croods - Cerca e trova - Stampa pagina - Condividi su
Crea i tuoi CD DVD e presentazione azienda con CDFrontEnd, il tuo Sito con EasyWebEditor, i tuoi ebook con EBooksWriter - VisualVision.it
 



locandina I Croods
 
Regista: Chris Sanders, Kirk De Micco
Titolo originale: The Croods
Durata: 98'
Genere: Animazione
Nazione: U.S.A.
Rapporto:

Anno: 2013
Uscita prevista: 22 Marzo 2013 (cinema)

Attori:
Sceneggiatura: John Cleese, Kirk De Micco

Trama, Giudizi ed Opinioni per I Croods (clic qui)...In questa pagina non c'è nemmeno la trama per non fare spoiler in nessun caso.
 
Fotografia: Yong Duk Jhun
Montaggio: Darren T. Holmes
Scenografia: Christophe Lautrette

Produttore: Kristine Belson,Jane Hartwell
Produzione: DreamWorks Animation
Distribuzione: Twentieth Century Fox

La recensione di Dr. Film. di I Croods
Nessun commento di Dr.Film per ora...

LEGGI e SCRIVI opinioni e recensioni su I Croods
Opinioni e recensioni su I Croods, clic qui...

Colonna sonora / Soundtrack di I Croods
Potrebbe essere disponibile sotto, nei dati aggiuntivi (clic qui).

Informazioni e curiosità su I Croods


Note dalla produzione:
I CROODS è ambientato in un’epoca nota come il Periodo Croodaceo, che, secondo DeMicco, “si trova a metà fra l’era Giurassica e quella di Katzenberg’, perlomeno secondo quanto riscontrato dagli archeologi della DreamWorks”. È un mondo splendido e maestoso dal punto di vista visivo, ricco di sorprese per il problematico clan.

LA PRIMA FAMIGLIA E LA SCOPERTA DELLE PRIME VOLTE
Ogni viaggio comporta una scoperta e nel caso dei Croods, le novità abbondano: il fuoco,
le scarpe, il primo animaletto domestico, il primo cellulare (anche se si tratta di un conchiglia…) …e ancora: la prima barzelletta, il primo paio di occhiali, e persino la prima crisi di mezza età.
Ma più di tutto, I CROODS è un film sulla famiglia. “Il film è ricco di momenti di comicità”, spiega lo scrittore-regista Chris Sanders. “Ma ci siamo resi conto che nel momento in cui decidiamo di eliminare ciò che riempie la nostra vita moderna, e cioè il lavoro, le automobili, le nostre occupazioni, l’unica cosa che resta sono la famiglia e gli amici”.

Il tema dei legami familiari, con tutti i conflitti e i momenti di intimità che questi comportano, riguardano chiunque abbia lavorato nel film, dai filmmaker agli attori ai dirigenti dello studio. “Questo è il primo lungometraggio della DreamWorks Animation che parla di una famiglia di umani”, sottolinea Sanders. “E nel corso della produzione, il progetto ha generato vari ricordi familiari fra i membri del cast e della troupe, frasi come ‘Ricordo che una volta mio fratello ha fatto la stessa cosa con me’, oppure ‘Mio padre assomigliava molto a Grug’, e cose del genere”.
Aggiunge lo scrittore-regista Kirk DeMicco: “Tutti possono trovare un punto di contatto con il film e immedesimarsi con uno o più personaggi; tutti possono dire: ‘Queste persone mi sono familiari anche se non le conosco’… Perché in fondo le famiglie sono tutte uguali”, conclude con un sorriso.

La produttrice Kristine Belson spiega l’idea che i Croods nonostante siano vissuti molti anni fa, non sono diversi da una famiglia moderna. “La famiglia è un concetto universale. La tecnologia e le mode cambiano, ma i valori familiari restano gli stessi, e ciò che accadeva centinaia di migliaia di anni fa, accadrà sempre. Le dinamiche sono l stesse, i conflitti e i momenti di gioia”.
Un altro tema importante de I CROODS è il cambiamento e l’effetto comico legato alla sperimentazione delle prime volte. “C’è un altro elemento in cui possiamo immedesimarci”, afferma la produttrice Jane Hartwell. “In qualsiasi epoca il cambiamento è sempre difficile ma dobbiamo accettarlo per poter crescere e andare avanti. Grug è il simbolo di questa paura. È terrorizzato che la sua famiglia possa cambiare in modo incontrollabile e di non riuscire quindi più a proteggerla come desidera”.

Il cambiamento, come qualsiasi altra cosa, non è facile per Grug, la cui testardaggine è pari solo all’amore che nutre per il suo clan, e alla sua stoica etica di lavoro. Per Grug non ci sono weekend, vacanze o giorni di malattia: è sempre all’erta, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno.
Ha molte convinzioni, fra cui “La paura fa bene, il cambiamento fa male”, e altri tipici modi di dire, come: “Il divertimento fa male” e “Non bisogna mai non aver paura”. (Quest’ultima sua dichiarazione la deve in realtà al regista Kirk ma alla fine è entrata a far parte del suo lessico. “Devo ammettere che ho ancora paura”, scherza il filmmaker).
Ma per poter veramente preservare la sua famiglia, Grug dovrà imparare la differenza fra vivere e sopravvivere. “Grug vuole proteggere la sua famiglia e questo è normale”, aggiunge Sanders. “Ma come tutti i padri deve imparare ad affrontare le incursioni che minacciano il controllo di un clan che si fa sempre più autonomo”.

“Grug è spinto dalle migliori intenzioni”, spiega DeMicco. “E’ un bravissimo papà che cerca di fare il suo meglio ma non riesce a gestire il viaggio collettivo della sua famiglia. E come se non bastasse, vive la sua prima vera crisi di mezza età quando si rende conto che il ragazzo di sua figlia, Guy ha molte più carte da giocare di quante lui ne abbia mai avute”.
Il vincitore dell’Academy Award® Nicolas Cage afferma di provare empatia nei confronti del suo alter ego cinematografico, perché “un padre non può non pensare alla prima cotta dei propri figli, oppure non cercare di stare al passo con la nuova mentalità dei tuoi figli”.
“Proprio come Grug noi genitori a volte esageriamo”, continua Cage. “Lui attraversa una trasformazione, e questo è un momento che tutti noi, prima o poi, dobbiamo affrontare”.
Uno dei catalizzatori di questo cambiamento è Guy, che accende in Grug sentimenti di diffidenza (rispetto al nascente flirt con Hip) e di invidia (rispetto alla sua intelligenza).

Continua Cage: “Grug si chiede: “Come posso competere con il cervello e le nuove idee di Guy?” Grug è grosso e goffo mentre Guy è atletico, intelligente e simpatico, e ha messo gli occhi su Hip, cosa che lui non gradisce. Ma alla fine del viaggio Grug imparerà ad accettare un nuovo modo di vivere. Imparerà ad ammirare il ragazzo”.
Tuttavia, ancor prima del fatale incontro con Guy, Grug deve fare i conti con sua figlia Hip, che a tutti i costi desidera trascinare la famiglia fuori dalla caverna, verso la luce del sole. E la sensazione che al di fuori ci sia un intero mondo da scoprire, sarà confermata dal viaggio avventuroso dei Croods.
Hip è una nuova figura di adolescente che ancora non era mai apparsa in un film animato, ma che risulterà comunque familiare in tutti i sensi, anche fisicamente. La sua silhouette forte e muscolosa la rende una figura di tutti rispetto, caratterizzata da forza, curiosità e tenacia.

“Hip assomiglia alle adolescenti moderne, soprattutto nel suo atteggiamento di perenne intolleranza nei confronti della sua famiglia”, spiega Emma Stone. “Vorrebbe volare via ed esplorare il mondo fuori dai propri confini domestici, ma è difficile contrastare il padre che ha imposto una serie di rigide regole fra cui quella di chiudere ogni sera l’entrata della caverna con un masso enorme, precludendo alla sua famiglia ogni possibile contatto con l’esterno, sia a livello fisico che emotivo. Infatti la povera Hip non ha mai visto brillare una stella in vita sua!”
Tutto questo inizia a cambiare quando un cataclisma provoca la forzata emigrazione dei Croods, che si mettono in viaggio vivendo avventure indimenticabili.
Nel corso di questo viaggio epico, Hip farà molte scoperte, soprattutto vivrà il suo primo amore con Guy.

“Guy le piace perché è uno spirito libero e si sente affine a lui”, dice Stone. Anche lui la ammira, nonostante all’inizio si senta un po’ travolto dalla sua personalità – per esempio quando la prestante giovane donna lo solleva sulle spalle! “Riesce a tirarlo senza problemi su da terra!” esclama Stone. “Quindi è comprensibile che Guy all’inizio sia terrorizzato da Hip, perché apparentemente è dura e aggressiva”.
Il loro rapporto è incandescente e produce scintille, nel vero senso della parola visto che Guy introduce alla famiglia le meraviglie del fuoco e delle idee. E il suo senso di meraviglia prosegue quando sperimenterà l’infinita comodità delle scarpe, un momento predestinato che forse è all’origine del nostro spiccato gusto per le calzature.

“La prima volta che prova le scarpe, Hip pensa che i suoi piedi siano scomparsi al loro interno, e questo produce in lei un incredibile sbalordimento”, spiega Stone ridendo. Le idee innovative di Guy espongono tutti i Croods a nuove possibilità e a un nuovo mondo, un luogo, come dice lui stesso, che “ha più soli nel cielo di quanto se ne possano contare e dove le cose sono migliori”.
Ma nonostante il suo know-how superiore, Guy vive anche lui le sue difficoltà.
“E’ sempre solo”, dice Ryan Reynolds, che con I CROODS debutta in un film d’animazione. “Non ha una famiglia, quindi le sue giornate sono piene di imprevisti, mentre di solito la vita familiare è piuttosto prevedibile. Guy è continuamente esposto alle novità essendo in costante movimento. E’ stato costretto ad evolversi”.

“Guy deve inoltre affidarsi alla sua immaginazione, quindi vive molto dentro la sua testa”, continua Reynolds. “E’ un bel personaggio perché con lui puoi esagerare quanto ti pare. Non ha limiti perché il suo cervello non si ferma mai”. Tuttavia, pur avendo una mente superiore, ha bisogno della compagnia dei Croods e di sentirsi parte di una famiglia.
Prima del fatidico incontro con Hip, la sua famiglia era formata dal suo unico compagno ed amico, un bradipo di nome Laccio. Così come suggerisce il suo nome, Laccio aiuta Guy in tutto e per tutto. “E’ trendy e funzionale”, afferma Reynolds. Laccio è il primo cucciolo domestico, e cioè “un animale che non si mangia!”, spiega Guy ai Croods, la cui unica esperienza con gli animali fino a quel momento riguardava la caccia o la fuga da loro.
Laccio non può parlare ma il suo tipico verso “Da-da-daaaaaaaa!” è molto eloquente ed è doppiato da niente di meno che Chris Sanders.

I bradipi hanno avuto un ruolo importante anche dietro le quinte, osserva Kirk DeMicco. “Nel corso di questi anni, abbiamo organizzato presentazioni speciali per aggiornare lo staff della DreamWorks, e ci piace condire ogni presentazione con una particolarità, infatti l’ultima volta Chris ed io abbiamo realizzato un cortometraggio con un bradipo vero. Anche se sembrava un’idea un po’ folle, abbiamo chiesto al nostro fedele assistente Daniel Chun di trovarci un bradipo, e lui, senza battere ciglio, ha detto che lo avrebbe fatto immediatamente. Ed ecco che il giorno dopo, Daniel non solo aveva trovato un bradipo che vantava un ricco curriculum cinematografico, ma ci ha chiesto anche se volevamo che il bradipo facesse qualcosa di speciale. Quando succedono cose di questo tipo, non c’è dubbio che stai lavorando a Hollywood”.
Mentre i Croods vivono i movimentati cambiamenti che accompagnano le nuove idee di Guy, Ugga, la moglie di Grug, fa la sua parte per tenere unita la famiglia. “All’interno di questo clan un po’ pazzoide, lei è la persona più ragionevole degli altri”, spiega Catherine Keener. “Ugga è affettuosa, premurosa, è una mamma fantastica, ma allo stesso tempo è fisicamente forte quanto Grug”.

Eppure, nel corso dei tanti anni trascorsi insieme a crescere la loro famiglia, si è sempre assoggettata all’autorità del marito. Tuttavia i cambiamenti in corso nel loro nucleo familiare innescano grandi novità anche nel loro rapporto. “Alla fine della storia sarà proprio lei a suggerire a Grug di modificare la sua mentalità”, dice Sanders.
“Il loro matrimonio e la vita familiare non sono diversi da quelli di una famiglia moderna”, aggiunge Keener. “Il pubblico empatizza con i Croods. La famiglia scopre una verità universale, e cioè quanto sia difficile cambiare e lasciare andare le cose. Ma quando entra in contatto con il nuovo mondo, sarà stupefatta, e dovrà addirittura saltare da una scogliera per raggiungere la nuova terra. Ma così è la vita: bisogna correre dei rischi”.

L’esuberante madre di Ugga, Gran, è una donna difficile, specialmente per suo genero, che si diverte a tormentare. La sua veneranda età, (ha 45 anni ma non dimenticate che stiamo parlando della preistoria), non ha scalfito il suo istinto di sopravvivenza. Questa energetica vecchietta con un dente solo è un membro ancora molto attivo della razza umana, e cioè degli altri cinque o sei esponenti umani del gruppo. “Gran non è una vecchia anziana isolata”, dice Cloris Leachman. “E’ ansiosa e scalpitante esattamente come ogni altro membro della famiglia”.
“E’ così anziana che ha vissuto attraverso l’era glaciale, divorando uno dopo l’altro tutti i suoi ex mariti”, scherza DeMicco spiegando il background del suo personaggio. “Non è mai simpatica con gli altri, soprattutto con Grug, ma alla fine del film, sorprenderà tutti con la sua saggezza”.

Un membro più gentile e tenero della famiglia è il rampollo dei Croods Tonco, che misura 1 metro e 80 per 130 chili di peso …nonostante i suoi nove anni di età! “E’ un bambino grande e grosso”, dice Clark Duke, “che vuole diventare un cacciatore come suo padre ma che non riesce neanche a colpire il fianco di un mammut”.
“Tonco cerca sempre di farsi notare da Grug, vuole imitare il suo papà”, dice DeMicco. “Ha un’energia e un entusiasmo esplosivi ma probabilmente è la figura più vulnerabile della famiglia”.
Ancora più esplosiva è la sorella più piccola Sandy, che assomiglia ad un gattino selvatico. In un mondo irto di pericoli e di creature desiderose di darle un bel morso, Sandy non esita ad usare anche lei i suoi dentini. “E’ come un animaletto, ma sa essere una figlia obbediente”, dice Sanders. “Grug vorrebbe che Hip le somigliasse di più”.

Gli artisti del film, disegnatori e animatori, hanno avuto la loro importanza per portare in vita questi personaggi ma DeMicco, Sanders, e i produttori Kristine Belson e Jane Hartwell lodano gli attori non solo per le loro performance meravigliose, ma anche per aver contribuito a dare vita alla personalità di questi personaggi. “Ognuno di loro ha dato il suo contributo al personaggio che ha doppiato”, dice DeMicco. “Abbiamo seguito ogni sessione di doppiaggio e abbiamo voluto inserire ogni nuova performance o battuta, nei dialoghi del film”.
Ad esempio, “Nicolas Cage ci ha sorpreso con le sue sperimentazioni”, racconta Belson. “Spesso ci siamo resi conto che le sue idee funzionavano meglio delle nostre”.

“Ryan Reynolds ha una mente velocissima che ha generato alcuni grandi momenti di improvvisazione e ha regalato a Guy il fascino della persona distaccata e un po’ frenetica”, aggiunge Sanders. DeMicco osserva invece che l’espressività di Emma Stone e i suoi lati un po’ esagerati non erano previsti ma che sono stati accolti con piacere. “Abbiamo inserito anche i momenti comici di Emma nel film”.
Cage conferma che le sessioni di doppiaggio hanno spesso preso un corso inaspettato, a beneficio degli attori e della storia. “Kirk e Chris sono stati disponibili a lasciarci improvvisare e a dare il massimo. Ci hanno consentito di andare a ruota libera e alla fine hanno selezionato i momenti migliori. Non sono molto rigidi sui dialoghi e questo per me è stato un bene perché mi piace poter giocare con le battute”.

Le performance degli attori riflettono la visione dei filmmakers secondo la quale i Croods sono più che in grado di far fronte alle difficoltà che si presentano lungo un viaggio che riserva continue sorprese. “I Croods a nostro avviso dovevano essere più veloci e più forti di qualsiasi altro personaggio preistorico che sia mai apparso sul grande schermo”, dice DeMicco. “I personaggi devono essere totalmente parte del mondo pieno di avversità fisiche che abbiamo inventato. Non dovevano assolutamente apparire come un gruppo di attori capitati per caso sul set di un film. Infatti i Croods hanno una mente semplice ma sono fisicamente molto prestanti”.
Una delle prime sequenze del film, che mostra un episodio di caccia in cui i protagonisti intendono assicurarsi il pasto desiderato, mette in mostra la loro agilità, forza e velocità. “E’ una sequenza puramente fisica che dà subito al pubblico l’idea di quanto siano forti, e delle regole che vigono nel mondo che andremo ad esplorare”, spiega Sanders. “La scena ricorda i Looney Tunes”.

Ad esaltare l’azione vorticosa e caotica è la musica del compositore nominato all’ Academy Award Alan Silvestri, eseguita dalla celebre Marching Band della University of Southern California, che ha deliziato generazioni di tifosi di football durante i tornei dell’università. Il suo sound inconfondibile ha influenzato lo stile aggressivo di alcune scene del film. “Abbiamo spiegato ad Alan il ritmo che stavamo cercando”, dice DeMicco – “ad esempio “Ecco, ora si gioca!”, oppure “E’ tempo di caccia!” La musica e l’azione mostrano che la caccia è una specie di gioco per i Croods, tuttavia la ‘squadra avversaria’ e cioè la preda che diventerà il loro pasto, è forte e resistente almeno quando loro”.

Lavorare con Silvestri per la canzone di titoli di coda “Shine Your Way” [eseguita da Adam Young e Yuna] è stata un’esperienza importante per i registi: “Abbiamo elaborato la sceneggiatura de I CROODS per otto anni e ci sono stati vari momenti creativi, fra cui uno che non dimenticherò mai”, ricorda DeMicco. “Abbiamo parlato a lungo di una canzone finale ma non riuscivamo mai a concretizzarla. Ho suggerito a Chris di cercare di scriverla con l’aiuto di Alan Silvestri. Chris ed io ci siamo recati a casa di Alan e abbiamo iniziato a lavorare alla canzone, insieme a lui e al suo collaboratore Glen Ballard. È stata un’esperienza bellissima. Scrivere una canzone è molto diverso dallo scrivere una sceneggiatura; alla fine degli incontri con Alan e Glen eravamo davvero esausti. ”Inoltre, poter ascoltare le nostre canzone cantata da talenti straordinari come Adam e Yuma, è stata una delle maggiori soddisfazioni che ci ha regalato questo film”.

UNA PREISTORIA TUTTA NUOVA
Mentre i personaggi, la famiglia, le sue dinamiche, e l’azione sono al centro della storia, i filmmaker hanno calato i Croods in un paesaggio meraviglioso ed esotico ma pur sempre credibile. La pre-produzione si è recata al Parco Nazionale di Zion, nell’Utah, per trovare l’ispirazione giusta per la creazione degli ambienti del film (soprattutto per quelli della prima parte), che pur essendo coerenti con l’aspetto del nostro pianeta, risultano nuovi ed originali.
“I CROODS è un film accessibile perché ha luogo in un mondo non così diverso dal luogo in cui viviamo oggi”, dice Ryan Reynolds. “Ma allo stesso tempo il film ci conduce in un viaggio vibrante e spesso mozzafiato. È molto ricco dal punto di vista visivo. E questo è il motivo per cui può essere visto più volte, senza mai annoiare: ogni volta scopri qualcosa di nuovo”.

L’universo dei Croods comprende un serraglio di creature che rappresentano ulteriori difficoltà alla famiglia nel corso del loro viaggio. Quando incontriamo i Croods, ce la fanno a malapena a sopravvivere ma almeno conoscono il loro ambiente e sanno come cavarsela. Quando si spostano verso la nuova terra, non c’è nulla che sia loro familiare, fra cui le strane bestie, alcune delle quali presentano pericoli inaspettati e persino comici:
• L’orso gufo, Una via di mezzo fra un orso e un gufo , questa creatura dorme di
giorno mentre di notte si aggira furtivamente nel canyon a caccia di prede,
terrorizzando Grug e la sua famiglia.
• Il papparnivoro è un animale con il corpo di una piccola tigre, una testa fuori
misura e i colori di un pappagallo; è una creatura imponente che domina i
Croods.
• Buffe e divertente fino a quando non si sentono minacciate: le scimpandestre non si intimoriscono facilmente e come suggerisce il loro nome, mollano sberle a più non posso. (La più esilarante è una scena che è stata aggiunta quasi alla fine del film, in cui Grug diventa una specie di sacco da boxe per queste scimmie dalle zampe gigantesche. “Fin dall’inizio del progetto, Chris Sanders voleva inserire una scena in cui i personaggi vengono presi a pugni dalle scimmie”, afferma Belson. “Per anni non siamo riusciti a giustificare una scena del genere nel film, ma l’entusiasmo di Chris ha prevalso e abbiamo infine creato questo momento di comicità sul grande schermo”).
• L’aspetto minaccioso e i denti affilati del cucciodrillo, che racchiude in sé la fisionomia di un cane e di un coccodrillo, nasconde in realtà un atteggiamento amichevole. Tonco lo adotta e lo chiama Douglas. (su suggerimento di Clark Duke, che si è ispirato al nome del suo agente).
• Una via di mezzo fra pappagallini e piranha dai denti affilati, i rapirana sono feroci predatori che si radunano in massa e divorano chiunque incontrino sulla loro strada.
• Essendo in parte coyote e in parte lucertole, i lucioyote adorano crogiolarsi al sole fuori dalla caverna dei Croods, ma sono anche estremamente timorosi.
• Il fantopo, un elefantino con le orecchie e la coda di un topo, è una delle prime creature che i Croods incontrano nel loro viaggio. Ha un aspetto innocuo ma aspettate di sentire il suo terribile barrito.
• gli arietemù sono affascinanti ibridi ottenuti da un ariete ed un emù, con la forza e la velocità di un atleta, in grado di difendere il loro territorio con ogni mezzo a disposizione.
• Legati gli uni agli altri tramite le loro code, gli inciampilli sono roditori sempre in compagnia l’uno dell’altro, sia in veste di prede che di predatori..

“L’idea di queste creature è legata al fatto che i Croods vivono nel periodo da noi chiamato ‘Ricerca e sviluppo di madre natura’, relativo all’epoca in cui la Terra sperimentava varie forme di vita”, dice Belson. “Alcuni evolvono in creature che oggi riconosciamo, altre sono invece destinate a scomparire. E, come vedrete, in quei casi si tratta della soluzione migliore!”
“Per creare queste bestiole, abbiamo modificato alcune regole naturali, ma abbiamo sempre cercato di conservarne una credibilità all’interno di questo ambiente”, aggiunge Hartwell. “Abbiamo dovuto immaginare che se incontri una creatura, per quanto possa essere ridicola, doveva essere credibile al fianco dei Croods”.

Durante le sessioni di doppiaggio, gli attori hanno assistito alle varie, simpatiche versioni di queste creature e del coraggioso nuovo mondo dei Croods, ma solo quando è stata presentata la versione quasi finale del film, sono riusciti ad apprezzare il lavoro di centinaia di artisti, disegnatori, animatori e tecnici (nel complesso hanno lavorato 385 persone nel film). Dice Ryan Reynolds: “La cosa straordinaria per me è che in un film animato ci sono cose che si vorrebbe poter sperimentare in un live action. Il film presenta texture complesse e ha un aspetto talmente realistico, da far dimenticare che si tratta di un film animato”.

DeMicco e Sanders ci immergono nell’avventura dei Croods. “Volevamo girare il film attraverso gli occhi dei Croods, per diventare parte della loro esperienza”, spiega Sanders. “Per Croods è tutto nuovo volevamo che il pubblico condividesse la loro meraviglia nello scoprire il mondo”.
A questo scopo, nella sequenza d’apertura in cui ha luogo un inseguimento, i filmmakers hanno utilizzato uno stile di ripresa ‘manuale’, e questo conferisce alla scena una sensazione di imprevedibilità, in cui tutto può accadere.
“Un personaggio ad un certo punto si sposta ma la cinepresa resta indietro come se il ‘cameraman’ non sapesse dove andare”, spiega Sanders. “Abbiamo cercato di non anticipare troppo, perché non volevamo che l’azione sembrasse eccessivamente coreografata”.

L’EVOLUZIONE
Ogni famiglia ha una genealogia così come ogni progetto cinematografico. I CROODS risale al 2005, quando da DeMicco ha iniziato a scrivere il film insieme al leggendario attore, scrittore e icona di Monty Python, John Cleese. I due hanno infine firmato la storia con Sanders, che si è unito al progetto qualche anno dopo. Nel corso del tempo I CROODS ha subito varie trasformazioni e da una commedia su due amici (Grug e Guy) è diventato un film incentrato sulla famiglia con una grande varietà di personaggi principali.
“Il progetto inizialmente è stato concepito come una commedia generazionale su un uomo delle caverne e il suo nuovo amico ricco di terrorizzanti idee moderne”, spiega Belson. “E’ stato Kirk DeMicco ad aver avuto l’ispirazione di una storia su una famiglia, e abbiamo iniziato quindi ad aggiungere altri personaggi con caratteristiche note a tutti: la suocera, il papa ultra protettivo, e la ribelle figlia adolescente. E il progetto ha preso corpo ed è decollato in modo diverso”.
Nel corso degli otto anni di sviluppo, produzione e postproduzione del film, la casa de I CROODS è stata la DreamWorks Animation, che ha seguito il progetto dall’inizio, fino alla sua distribuzione nei cinema di tutto il mondo. “La prima famiglia della DreamWorks racconta un viaggio indimenticabile per il pubblico”, dice Nicolas Cage. “Gli spettatori viaggeranno insieme ai Croods e resteranno sorpresi dalla fantasia e dalla meraviglia della loro esperienza. Ma più di tutto svilupperanno affetto e simpatia per questa famiglia e la loro avventura, perché è un film pieno di emozioni e sentimenti genuini, nonché di grandi risate”
[an error occurred while processing this directive]
[+] aggiungi informazioni e curiosità su I Croods oppure [+] scrivi recensione e vota I Croods

Vota, leggi trama e opinioni su I Croods di Chris Sanders, Kirk De Micco - Torrent, scaricare I Croods di Chris Sanders, Kirk De Micco, streming

Questo sito è gestito con HyperPublish e molto olio di gomito.
Questo è un sito di cinema film movies amatoriale: le informazioni provengono dai miei studi, dal contributo degli utenti e da fonti reperibili nel pubblico dominio. Non posso garantire la validità delle informazioni ma faccio del mio meglio. Posso inoltre garantirti la mia onestà quando dico che un film è bello. Aggiungi anche tu la tua opinione e fai sapere a tutti senza limiti come è il film! Ti invito ad andare al cinema, non è bello scaricare torrent guardare streaming vedere megavideo striming divx emule movies nemmeno in anteprima. I copyright dei film / movies appartengono ai rispettivi proprietari.



Qualche film interessante: Cristian e Palletta contro tutti, Come pietra paziente, Cleopatra, Citta' nuda, Ciao Brother, Chi nasce tondo, Che cos'e' un Manrico, Certi bambini, Cemetery of Splendour

Film in ordine alfabetico: 9.99…20 D 20 F…50 V 500 …UNA - ...A…A PR A PR…ACQU ACRI…AH S AI C…ALIL ALL …AMAZ AMAZ…AMOR AMOR…ANIJ ANIM…APPU APPU…ASPR ASSA…AVVI AWAK…L'AM L'AM…LE A LE A…UN A UN A…UN'A - A BE…BALL BALT…BE K BE L…BENV BENV…BING BIOS…BLOO BLOO…BOX BOXI…BULW BUMA…LA B LA B…THE THE …UNA - ...C…CAPT CAPT…CAVA CAVA…CHE CHE …CICO CIDA…CODI CODI…COMM COMM…COSA COSA…CUCC CUOR…IL C IL C…LA C LA C…PORC THE …UNA - ...E…DEAD DEAD…DEST DEST…DIRT DIRT…DORI DORM…DUE DUE …LA D LA D…UNA UNA …UNA - ...E…EFFE EFFE…EMPI EMPL…EVAN EVAN…L'ES L'ES…UN'E - A FA…FAUS FAUS…FINO FINO…FRA FRAG…FROZ FRUI…I FR I FR…LA F LA F…UNA - A GL…GET GET …GIOV GIOV…GOMO GOMO…GRIN GRIZ…IL G IL G…LE G LE G…UNA - A HI…HARR HARR…HESH HESH…HONE HONE…HUNG HUNG…UN H - GLI …IMMO IMMO…INCO INCR…INTE INTE…IQBA IRAQ…L'IN L'IN…UN'I - I JO…JESU JET …JOYF JU T…THE - K.36…KING KING…THE - A LE…LAND LAND…LEGE LEGI…LIBE LIBE…LONT LONT…LULU LUMI…UNA - A MA…IL M IL M…LA M LA M…MAES MAGA…MANS MANS…MATE MATE…MENO MENO…MILO MIMZ…MO'J MOLI…MO'T MOTO…MY G MY I…UN M UN M…UNA - I NO…NARU NARU…NEMM NEMM…NO ( NO -…NON NON …THE THE …UNA - GLI …OCTA OCTO…ONDE ONDE…ORO ORO …UN'O - O - …IL P IL P…LA P LA P…PANE PANE…PASS PASS…PEPP PEPP…PICC PICC…PLAT PLAY…PRAI PRAN…PROF PROF…THE THE …UNE - A QU…QUEE QUEE…THE - I RA…LA R LA R…RAIN RAIS…REMB REMB…RIDE RIDI…ROBO ROCC…THE THE …UNA - O - …IL S IL S…LA S LA S…SALE SALI…SCAR SCAR…SECO SECO…SETT SEVE…SHOR SHOR…SKOO SKY …SOLO SOLO…SPAC SPAC…STAR STAR…STRE STRE…SUR SUR …THE THE …UNO - I TE…TADP TAFA…TEMP TEN …THE THE …TI V TI V…TORO TORQ…TRE TRE …TURI TURI…TWO TWO …UNA - GLI …L'UO L'UO…UNDE UNDE…UZAK - A VE…LA V LA V…VAJO VALD…VERO VERO…VIRG VIRT…VUOT - I WA…WARC WARC…WILD WILD…WWW - X - Y - Z
Registi in ordine alfabetico: 0..9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca...
RecensioniFilm.com 2017 tutto il Cinema raccontato dal pubblico - Accordi - Software - Crea Ebook - Screen savers - Privacy e cookies - Contatti, suggerimenti - Film senza limiti - Streaming