Facciamola finita di Evan Goldberg, Seth Rogen

Recensioni Film - Per dire la tua sul cinema! [+] Recensisci e Vota

Dati principali, scheda, locandina, manifesto cinema, info, curiosità per Facciamola finita - [Trama, giudizi e opinioni]
Altri film, opinioni, recensioni, informazioni - Altri film diretti da Evan Goldberg, Altri film diretti da Seth Rogen - Correzioni/Aggiunte - Sito ufficiale di This Is the End / Facciamola finita - Video YouTube di Evan Goldberg, Seth Rogen Facciamola finita - Cerca e trova - Stampa pagina - Condividi su
Crea i tuoi ebook con EBooksWriter, i tuoi manuali e cataloghi con HyperPublish, il tuo Sito con EasyWebEditor, i tuoi CD DVD con CDFrontEnd - VisualVision.it
 
locandina Facciamola finita
 
Regista: Evan Goldberg, Seth Rogen
Titolo originale: This Is the End
Durata: 107'
Genere: Commedia
Nazione: U.S.A.
Rapporto:

Anno: 2013
Uscita prevista: 18 Luglio 2013 (cinema)

Attori: James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen, Jay Baruchel, Danny McBride, Craig Robinson, Michael Cera, Emma Watson, Mindy Kaling, David Krumholtz, Christopher Mintz-Plasse, Rihanna, Martin Starr, Paul Rudd, Channing Tatum
Soggetto: Evan Goldberg,Jason Stone
Sceneggiatura: Evan Goldberg, Seth Rogen

Trama, Giudizi ed Opinioni per Facciamola finita (clic qui)...In questa pagina non c'è nemmeno la trama per non fare spoiler in nessun caso.
 
Fotografia:
Montaggio:

Produttore: Seth Rogen
Produttore esecutivo: Jay Baruchel,Evan Goldberg,Nathan Kahane,Jason Stone
Produzione: Mandate Pictures, Point Grey Pictures, Sony Pictures Entertainment
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia

La recensione di Dr. Film. di Facciamola finita
Nessun commento di Dr.Film per ora...

LEGGI e SCRIVI opinioni e recensioni su Facciamola finita
Opinioni e recensioni su Facciamola finita, clic qui...

Colonna sonora / Soundtrack di Facciamola finita
Potrebbe essere disponibile sotto, nei dati aggiuntivi (clic qui).

Informazioni e curiosità su Facciamola finita


Note dalla produzione:
IL FILM
“Che fareste se rimarreste bloccati in una casa con i vostri amici e fuori scoppiasse la fine del mondo?”. Se lo è chiesto Seth Rogen che, con il suo partner alla sceneggiatura e alla regia Evan Goldberg, risponde a questa domanda con la sua nuova commedia Facciamola finita.
“Questo progetto ci incuriosiva molto, è diverso raccontare storie dove protagonisti non sono solo due ragazzi, ma un gruppo di amici che interagiscono l’un con l’altro”.
Facciamola finita, commedia stravagante ed eccessiva che segna il debutto alla regia di Rogen e Goldberg, non perde mai di vista l’obiettivo principale: il rapporto tra i sei amici e la follia che si sviluppa quando si trovano bloccati in una casa. “L’amicizia e le dinamiche di gruppo, il modo in cui le persone si rapportano in circostanze estreme, sono aspetti che non abbiamo mai messo in secondo piano – ha detto Seth Rogen -. È un film che parla anche di un percorso di crescita, della consapevolezza che il mondo dell'infanzia si è trasformato ormai in quello degli adulti”.
In Facciamola finita, sei amici – James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen, Jay Baruchel, Danny McBride e Craig Robinson – rimangono intrappolati nella casa di Franco mentre fuori scoppia l'inferno. Non stiamo parlando dei soliti terremoti sconvolgenti della California, ma proprio dell'Apocalisse, quella biblica.

James Franco interpreta James Franco, Jonah Hill interpreta Jonah Hill, Seth Rogen interpreta Seth Rogen, e così via. Naturalmente non interpretano loro stessi completamente: “La gente pensa di sapere tutto di te sulla base dei personaggi che interpreti sullo schermo – ha spiegato Rogen -, per questo abbiamo creduto divertente giocare con questa credenza. In realtà ci sono aspetti che fanno parte del loro carattere, li abbiamo però camuffati o spinti all’estremo per renderli divertenti”. Interpretare se stessi può rappresentare una sfida, anche per un candidato al premio Oscar®: “Non mi sono mai allontanato tanto da un personaggio quanto la volta che ho interpretato me stesso” ha affermato Jonah Hill.
“Non avremmo mai potuto scrivere questo film se non avessimo conosciuto quei ragazzi, e sicuramente non lo avremmo potuto mai dirigere – ha aggiunto Rogen – senza di loro che, come tutti sanno, sono nostri cari amici anche nella vita reale. Sarebbe stato strano celare questo rapporto nel film, volevamo che il nostro rapporto sembrasse reale, che fosse l'elemento che avrebbe dato valore al film”.

La storia è un terreno fertile per una commedia, non c'è niente di più adatto dell'apocalisse per attirare l’attenzione dello spettatore. “I ragazzi, rimasti rinchiusi, cercano di sopravvivere. Il loro rapporto inizia, però, ad avere seri problemi – ha detto il produttore James Weaver -. Seth e Jay cercano di scoprire come diventerà la loro amicizia. Franco non sopporta la follia di Danny. Jonah cerca di essere amico di Jay, ma in un modo che Jay ritiene molto arrogante. Jay e Craig creano un legame burrascoso e Seth si trova al centro di tale legame nei panni di arbitro”. Riusciranno questi ragazzi a divenire brave persone?
Prima di Facciamola finita, c’erano già stati dei segnali che avrebbero portato a questo film. Nel 2006, l'amico di vecchia data di Rogen e Goldberg, Jason Stone, voleva realizzare un cortometraggio. I suoi amici, le cui carriere cinematografiche stavano per decollare rapidamente, si sono resi disponibili per aiutarlo. “Jason ed io continuavamo a discutere sul fatto che dovevamo avere delle grandi idee ma che il tutto doveva avvenire solo in una stanza. Qual è l'idea più maestosa che uno possa avere? La fine del mondo, ovviamente. Quindi abbiamo deciso di fare un film sull'apocalisse, con Seth e Jay chiusi in una stanza”.

Dopo due giorni di riprese, il progetto non si era avviato come avevano sperato, ma sapevamo di potercela fare. “Abbiamo girato per due giorni, e non avevamo molto metraggio, così Jason ha utilizzato quello che avevamo per realizzare un cortometraggio - ha spiega Rogen -. Non avevamo mai pensato di realizzare un film di durata regolare. Quello è venuto dopo, quando abbiamo messo il materiale on-line e il pubblico ha dimostrato interesse”. Si è unita poi la Mandate Pictures che ha sviluppato l'idea della commedia sulla fine del mondo, affidare la regia a Rogen e Goldberg.
A quel punto, anche il processo della scrittura non è stato facile. Come fa notare il partner di Rogen e Goldberg alla produzione, James Weaver, il film implicava anche un notevole sforzo di produzione: “Di solito, tra uno e l'altro, si riescono sempre a trovare gli attori giusti per un film, basta selezionare un certo numero di professionisti adatti a una determinata parte. Ma per questo film la cosa non era così semplice”.

“Ogni volta che ci mettevamo a scrivere ci chiedevamo ‘Ma chi ci mettiamo in questo film?’ – ha aggiunto Goldberg -. Non eravamo sicuri che tutti e sei - James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen, Jay Baruchel, Danny McBride e Craig Robinson – fossero disponibili, non perché non volessero farlo, ma perché gli attori sono impegnati anche in altri progetti. Loro facevano parte del nostro cast ideale, avremmo trovato un’alternativa nel caso in cui qualcuno non avesse potuto. Per fortuna non c'è n’è stato bisogno”.
Secondo il produttore Jason Stone, Seth ed Evan hanno realizzato questo film con grande passione: “È stata una grande opportunità quella di lavorare con tutte le persone con cui avevano già lavorato prima, senza tenere conto di tutto quello che avevano fatto nel passato”.

Il fatto che tutti questi attori si conoscessero così bene è stato sicuramente un fattore che ha contribuito in positivo, ma che ha anche permesso di sviluppare delle dinamiche interessanti sul set, visto anche il coinvolgimento di Rogen che Goldberg sia come attori che come registi. “Per alcuni era meglio se le indicazioni provenivano da Seth, altri invece interpretavano male il mio silenzio; altri ancora volevano essere liberi di lavorare a modo loro”.
“Magari stavi girando una scena con Seth e avevi fatto qualcosa che a lui era piaciuto e allora, nel mezzo della scena, ti diceva di rifarla – ha detto Danny McBride -. Mi piace lavorare in questo modo, è divertente e alleggerisce la tensione e abbiamo riso tanto. Dato che abbiamo girato in digitale, la scena poteva durare anche 45 minuti. Vedevamo le mani tremanti dell’operatore, tutti sudavano dalla fatica ma sempre pronti alla battuta”.

“Il modo in cui Seth ed Evan lavorano, ti fa sentire come se ti trovi a casa con gli amici” ha detto Craig Robinson.
“Seth dirigeva letteralmente dentro alle scene – ha detto il direttore della fotografia, Brandon Trost. “Buttava lì una battuta per qualcuno che doveva poi a sua volta rielaborarla per lui sotto forma di battuta scherzosa. Evan rimaneva fuori campo, ma suggeriva le cose che loro avrebbero dovuto dire insieme. Le scene erano molto lunghe e gli attori dovevano scoprire le battute man mano che si andava avanti. Ho lavorato con persone che si conoscevano anche prima, ma Seth ed Evan erano come fratelli. Sono amici da sempre, e si vede. Lavoravano all'unisono e quando per qualche motivo non erano sincronizzati, battibeccavano come fratelli, era divertente vederli parlare per poi trovare la decisione migliore”.
“Sono molto intelligenti e curano ogni dettaglio” ha spiegato Chris Spellman, lo scenografo. “Spesso avevano idee chiare su cosa volevano vedere, ma erano anche aperti a ricevere suggerimenti. Quando Seth era sul set, andava a verificare tutti i dettagli degli arredamenti di scena e delle costruzioni e faceva i suoi commenti. Ha un occhio molto vigile”.


Il CASTING DEL FILM
In Facciamola finita gli attori dovevano interpretare la versione orribile di loro stessi. “Seth – come ha spiegato Goldberg - non è un codardo doppiogiochista, ma nel film interpreta questo ruolo. Danny è un tesoro di ragazzo, ma il suo personaggio è folle. James Franco nella vita non è assolutamente come appare nel film, a lui piace veramente l'arte e tutto ciò che è strano, ma non è presuntuoso e non ostenta, a lui non interessa quello che gli altri pensano della sua arte, a lui piace l'arte e basta. Le uniche eccezioni sono Jay, che rispetto a tutti gli altri è molto più fedele al suo personaggio, e Craig, che non è un buffone ma è uno che lavora sodo e si vede”.

JAMES FRANCO racconta che non ha avuto alcun problema ad accettare la parte, se i registi fossero stati diversi però non avrebbe preso il film nemmeno in considerazione. “Interpretiamo versioni estreme di noi stessi, e mi sarei fidato solo di Seth e di Evan per descrivermi in un modo così eccessivo. La versione che danno di me è divertente, ovviamente non penso di essere in quel modo. Nel film SuXbad – 3 Menti Sopra il Pelo, e in tutti gli altri loro film, ci hanno sempre messo il cuore, le emozioni. Accade lo stesso anche questa volta, sono stato entusiasta di questo film grazie al loro modo di realizzare le pellicole rispettando la sensibilità di tutti”.
“Ad un primo sguardo il mio personaggio appare frivolo” ha detto Franco. “Un ragazzo che ha atteggiamenti infantili e che abbiamo cercato di rendere più profondo. Nella vita, Seth è stato presente durante eventi importanti della mia carriera (Freaks and Geeks, Strafumati) quindi sulla base di ciò abbiamo deciso che il personaggio di James Franco avrebbe provato questo affetto per Seth, e avrebbe avuto inoltre la necessità di stare in contatto con lui, in realtà è proprio ossessionato da lui”.

Uno dei motivi principali che ha spinto JONAH HILL ad entrare a far parte del film è stata la possibilità di lavorare insieme ai suoi amici più cari. “Sono affezionato a Seth ed Evan, ho fiducia in loro e li rispetto dal profondo del cuore – ha detto -. Ci sarò sempre per loro, a prescindere da tutto. Mi sarei odiato a vita se mi fossi perso il loro debutto alla regia. Spero che le persone capiscano che ci stiamo veramente mettendo in gioco interpretando delle versioni così orribili di noi stessi”.
“Gli attori sono un bersaglio facile per chi vuole prendersi gioco di loro, pertanto ritengo che sia una buona cosa quella di mostrare una certa apertura, un certo senso dell'umorismo riguardo a quello che si fa, senza prendersi troppo sul serio. Il mio personaggio – ha continuato - è una versione estremamente presuntuosa ed eccessiva del me reale. Per questo motivo ho voluto indossare lo stesso orecchino di diamante, di grosse dimensioni, che uso nel film: fa parte di questo famoso binomio attore-persona che stiamo creando per noi stessi”.

SETH ROGEN afferma che nel suo personaggio c'è molto di più di quanto non appaia in superficie. “Sembra molto gentile, ma quello che cerca di fare è di rendere felici tutti, è molto falso e doppiogiochista – ha spiegato - È senza spina dorsale e dice agli altri quello che vogliono sentirsi dire. Vuole che tutti vadano d'accordo a suo vantaggio. È sicuramente il personaggio meno divertente del film, gli altri bene o male riescono a fare follie. Avrei preferito interpretare la parte di un pazzo, ma mi è andato bene anche interpretare il tipo sentimentale”. Tutto ruota attorno al rapporto tra Seth Rogen e Baruchel. “Jay è un vecchio amico di Seth e gli altri sono amici recenti, che odia e che metteranno in dubbio la loro amicizia”.

DANNY MCBRIDE ha spiegato che Facciamola finita gli è sembrata “una di quelle idee pazze che non sai mai se arriva a buon fine, se si realizzerà”. Per questo quando ha ricevuto la telefonata ha “gli è sembrato qualcosa che non potevo perdermi”. Quant'è diverso il personaggio di Danny McBride dal vero McBride? “Nella vita reale, sono sposato e ho un bambino. Nel film, mi sveglio dentro ad una vasca da bagno e fumo come un turco. Abbastanza diverso”. Nel film è un uomo completamente concentrato su se stesso, che inizia a mangiare tutte le provviste e finisce con il cannibalismo? “Non penso che il personaggio di Danny McBride abbia delle colpe – ha aggiunto - Cerca solo di sopravvivere. Non possiamo fargliene una colpa”.

JAY BARUCHEL è stato coinvolto nel progetto prima dell'inizio perché ha fatto parte del corto di Jason Stone che ha preceduto il film. “A quel tempo, avevamo a disposizione $2,000 e due giorni e un concetto chiaro di due canadesi arrabbiati bloccati in un appartamento durante l'apocalisse. Il set era bellissimo, costruito da studenti di cinematografia della USC. È sorprendente verificare il talento dei giovani studenti di cinematografia. È stato entusiasmante aver fatto parte di una cosa del genere anni fa, e vedere che poi è andata a buon fine grazie a questi cineasti”. Baruchel vede la sua parte in modo un po' differente: “Il mio personaggio porta un grosso peso sulle spalle, sgrana gli occhi davanti all'insulsaggine della vita di Los Angeles e dice solo cose spiacevoli sullo show business. Si potrebbe pensare che sia la voce della ragione, ma è solo una persona negativa. Spero che io possa dire che non pensavo che il mio personaggio fosse migliore degli altri, ma non ci riesco. Sono un Montréaler, cresciuto nella convinzione di essere migliore degli altri”. Del lavoro con i suoi colleghi, Baruchel ha spiegato: “Non penso che si possano trovare sei attori che non abbiano energie e punti di vista diversi sulla vita, ma dato che ognuno di noi conosce molto bene gli altri, lavoriamo bene in gruppo. Penso che la nostra unione crei situazioni molto divertenti”.

CRAIG ROBINSON ha qualcosa da osservare sul modo in cui il suo personaggio è stato ideato: “Il mio vero me sarebbe molto più intelligente in questa situazione”, ma esistono delle somiglianze. “Faccio le cose più sciocche, più stupide. Siedo davanti al pianoforte e tutti alla festa cominciano a cantare ‘Take Yo Panties Off’, ecco il mio vero me”.
“Craig è l'unico personaggio del film che compie una vera e propria transizione: il personaggio – ha detto Rogen - all’inizio è una specie di buffone che diventa sempre più gentile e interessante, man mano che il film procede”. Infatti, Craig trova l’estasi alla fine del secondo tempo e questo è stato fondamentale per far capire questo film. “Non eravamo sicuri su come sarebbe dovuto finire fino, poi ci è venuta l'idea che Craig dovesse fare qualcosa di buono così da riscattarsi. Da qui la morale: se si è delle brave persone, la giusta ricompensa arriva sempre”.

Michael Cera ed Emma Watson completano il cast. I due registi hanno portato agli estremi il personaggio di Cera. La Watson ha deciso prendere parte al progetto anche perché Facciamola finita è la prima commedia a cui le chiedono di prendere parte. “Il mio agente mi ha chiamata e mi ha detto, ‘C'è un film, parla della fine del mondo, lo stanno realizzando Seth Rogen ed Evan Goldberg, ognuno interpreta sé stesso e c'è solo un ruolo femminile importante, loro lo hanno scritto pensando a te’. Sono rimasta sorpresa, perché avevano pensato a me? Ma quando ho letto il copione, l'ho trovato molto divertente. Non avevo mai fatto una commedia come questa, come potevo farmi scappare la possibilità di lavorare con uno dei migliori gruppi di attori comici esistenti?”.
Il film inizia con una festa a casa di James Franco, e qualsiasi festa a casa di James Franco – per definizione – è sempre piena di vip. Ovviamente è qui che scoppia l'apocalisse e la maggior parte dei vip di Hollywood non sono tagliati per queste situazioni.


LA PRODUZIONE
Anche se Facciamola finita è una commedia, Rogen e Goldberg hanno cercato di dare al film un tocco di originalità, in modo da distinguerlo dalla massa. L’idea della fine del mondo, ha permesso loro di lavorare su un qualcosa di diverso. Pertanto, invece di dare al film quel tocco di lucentezza che ormai appartiene alle commedie, hanno scelto un’altra direzione.
“Siamo rimasti molto colpiti dal look dei film horror, degli action movies, e dai film di guerra - racconta Rogen -. Una volta che ci siamo resi conto che il film poteva essere divertente anche se presentava esplosioni in alcune parti ed era buio in altre parti, ed era folle in altre parti ancora, abbiamo apprezzato ancora di più l'idea alla base di questo lavoro e l'abbiamo spinta agli estremi”.

Infatti, Rogen e Goldberg hanno messo insieme una lista di materiali di riferimento che avrebbero aiutato i vari settori a farsi un'idea di quello che dovevano cercare, e le loro indicazioni assomigliavano più ai thriller post apocalittici che alle commedie che avevano sempre conosciuto.
“Brandon Trost, il direttore della fotografia, ci è stato fortemente suggerito dallo studio – ha raccontato Goldberg -. Ci hanno detto, ‘Penserete che siamo matti, ma ora conoscerete questo ragazzo e scommettiamo che lo prenderete immediatamente a lavorare con voi’. È proprio quello che è successo. Dopo aver incontrato lui, abbiamo sospeso tutti i colloqui”.
Trost precedentemente aveva lavorato con lo studio nell’action film Ghost Rider - Spirito di vendetta, e Rogen e Goldberg erano rimasti colpiti allo stesso modo dall’eccezionale lavoro con la macchina da presa.

“Ho adorato il copione, ma il fatto che non volevano che questo film sembrasse una commedia tradizionale è proprio quello che mi ha spinto a farlo – ha detto Trost -. Mi hanno detto che il film doveva essere poco illuminato, illuminato in modo non diretto, con un look specifico, stilizzato. Volevano girare in anamorfico, con l’aspetto che si ottiene con le lenti piatte e orizzontali. Un'opportunità di questo tipo non capita tutti i giorni ed ero molto felice che volessero proprio questo. Seth ed Evan erano molto preparati – ha aggiunto - Avevano un libro pieno di materiali di riferimento, dipinti, clip, video, sapevano veramente quello che dovevano fare, avevano fatto molto bene i compiti. Quando stavamo decidendo come dovesse apparire il film, non ci siamo rifatti ad alcuna commedia, ed il fatto che sia così originale è una delle cose più sorprendenti del film”.
I set sono stati progettati da Chris Spellman, lo scenografo del film. Guardando il corto che Rogen e Goldberg hanno realizzato con Jason Stone, Spellman ha detto: “Le immagini hanno un che di sicuro, fissato. Volevamo tutti trasferire quella sensazione in questo film”.

Il processo è iniziato con il design del set principale del film: la casa di Franco. “Abbiamo fatto vedere a Spellman una miriade di immagini di case a cui volevamo che assomigliasse la casa di Franco - ha spiegato Goldberg -. Gli abbiamo dato un'idea di massima della planimetria che volevamo. Spellman ha aggiunto tanti dettagli che a noi non erano assolutamente venuti in mente. Alla fine è venuto fuori che non è del tutto diversa da una casa che aveva avuto e che aveva progettato, e questo ha contribuito”.
“Abbiamo costruito la parte principale della casa in modo da svolgere all’interno gran parte dell'azione del film – ha aggiunto Spellman -. Abbiamo disegnato uno spazio open floor, non solo tra il salotto, la stanza da pranzo e la zona della cucina, ma anche tra il piano superiore e quello inferiore – abbiamo creato una sorta di passerella aperta tra i piani, così che si potesse vedere il piano superiore da quello inferiore e viceversa”.

La casa – che secondo Spellman doveva essere di 8-10,000 piedi quadrati – aveva anche altre caratteristiche secondo quanto indicato dal copione. “Avevamo bisogno che ci fosse una stanza da letto padronale, con armadio e bagno, una stanza per gli ospiti, una libreria, una cantina ed una stanza che abbiamo chiamato ‘belvedere’, un piccolo stanzino dove il personaggio di Franco dipinge”.
Spellman e la sua squadra hanno trovato una soluzione geniale per la sfida principale: il film doveva essere girato diviso per scene, il che era quasi impossibile considerati i fitti impegni dei sei attori principali, oppure bisognava trovare il modo affinché la casa passasse in continuazione 10
dallo stato dell’essere perfetta allo stato post – fine del mondo. Doveva essere costruita in base a questa seconda possibilità, ma come?

“Abbiamo costruito un’enorme crepa causata dal terremoto, e la casa si rompeva su determinate ‘cuciture’ prefissate,” spiega Spellman. Poi toglievamo le parti crepate della parete e al loro posto inserivamo il pannello nuovo. Lo abbiamo fatto in tre parti diverse della casa: toglievamo un pannello e ne inserivamo un altro e poi i pittori davano i loro ritocchi. Avevamo due set di pitture e due set di arredi: un set nuovo e un set danneggiato”.
Spellman e la sua squadra hanno progettato anche un negozio di quartiere su scala reale. “Dovevamo riprodurre un incidente con il quale una macchina si andava a schiantare dentro al negozio, quindi abbiamo preparato tutte le scaffalature ed i frigoriferi affinché crollassero a causa del terremoto, poi abbiamo ritagliato dei buchi nel soffitto per fissare alcune delle persone che si trovavano nel supermercato. È stata una impresa notevole”.
Nel film, la casa di Franco è piena d’arte. Questo non sorprende perché nella realtà James Franco è un appassionato d’arte. Tuttavia, i cineasti e l’attore stesso hanno chiarito che esiste una linea sottile tra l’arte che a lui piace e l’arte che il personaggio vanitoso del film preferisce.

“Le persone sanno che amo l’arte – ha dichiarato Franco -. L’ho studiata e per un periodo sono anche stato collezionista d’arte – ma ho venduto quasi tutto qualche tempo fa così che potessi mettermi a studiare e non lavorare troppo intensamente. Quindi è stato divertente che il personaggio di Franco fosse un collezionista d’arte, e Seth mi ha chiesto se esisteva qualche artista in particolare che avrei voluto avere nella casa del personaggio. Conosco un pittore che si chiama Josh Smith, i suoi lavori sono difficili da collocare in quanto ha una vena molto umoristica, anche se si tratta di opere astratte. Josh era interessato, ma non solo, voleva creare delle nuove opere, e sarebbe stato un qualcosa di speciale sicuramente in quanto sarebbero state create esclusivamente per questo film. E mentre parlavo con Josh, ci è venuta l’idea che avremmo potuto dipingere insieme. Josh ed io abbiamo trascorso insieme due giorni e abbiamo dipinto molto, fino a notte, dieci quadri grandi ed una serie di quadri più piccoli”.

Insieme, Franco e Smith hanno creato delle opere d’arte che rappresentano un punto di riferimento del film. “Il concetto è che il mio personaggio è in qualche modo ossessionato da Seth - ha continuato James Franco -. Quindi, i soggetti dei quadri rappresentano dei programmi e dei lavori che avevo realizzato con Seth – infatti c’è il quadro dei Freaks ed il quadro dei Geeks, e il quadro degli Strafumati.”
E c’è un paio di quadri con i nomi di Franco e Rogen. “Josh fa dei quadri nei quali utilizza il suo nome Josh Smith, alla Jasper Johns. È un tipo di quadro che realizza automaticamente e che può riutilizzare molte volte in quanto il quadro non riguarda un soggetto, è la pittura stessa o l’applicazione, o l’esecuzione. Però, abbiamo ritenuto divertente realizzare per il film dei quadri con i nomi– un quadro con Seth Rogen ed un quadro con James Franco. È come se fossero i titoli del film, i titoli di questi ragazzi che sono le stelle della loro stessa vita”.
[an error occurred while processing this directive]
[+] aggiungi informazioni e curiosità su Facciamola finita oppure [+] scrivi recensione e vota Facciamola finita

Vota, leggi trama e opinioni su Facciamola finita di Evan Goldberg, Seth Rogen - Torrent, scaricare Facciamola finita di Evan Goldberg, Seth Rogen, streming

Questo sito è gestito con HyperPublish e molto olio di gomito.
Questo è un sito di cinema film movies amatoriale: le informazioni provengono dai miei studi, dal contributo degli utenti e da fonti reperibili nel pubblico dominio. Non posso garantire la validità delle informazioni ma faccio del mio meglio. Posso inoltre garantirti la mia onestà quando dico che un film è bello. Aggiungi anche tu la tua opinione e fai sapere a tutti senza limiti come è il film! Ti invito ad andare al cinema, non è bello scaricare torrent guardare streaming vedere megavideo striming divx emule movies nemmeno in anteprima. I copyright dei film / movies appartengono ai rispettivi proprietari.



Qualche film interessante: Facciamola finita, The Fencer, Il figlio di Saul, Fuori di me, Frankenstein (2013), Forever blues, Finalmente a casa, Fiabeschi torna a casa, Falling

Film in ordine alfabetico: 9.99…20 D 20 F…50 V 500 …UNA - ...A…A PR A PR…ACQU ACRI…AH S AI C…ALIL ALL …AMAZ AMAZ…AMOR AMOR…ANIJ ANIM…APPU APPU…ASPR ASSA…AVVI AWAK…L'AM L'AM…LE A LE A…UN A UN A…UN'A - A BE…BALL BALT…BE K BE L…BENV BENV…BING BIOS…BLOO BLOO…BOX BOXI…BULW BUMA…LA B LA B…THE THE …UNA - ...C…CAPT CAPT…CAVA CAVA…CHE CHE …CICO CIDA…CODI CODI…COMM COMM…COSA COSA…CUCC CUOR…IL C IL C…LA C LA C…PORC THE …UNA - ...E…DEAD DEAD…DEST DEST…DIRT DIRT…DORI DORM…DUE DUE …LA D LA D…UNA UNA …UNA - ...E…EFFE EFFE…EMPI EMPL…EVAN EVAN…L'ES L'ES…UN'E - A FA…FAUS FAUS…FINO FINO…FRA FRAG…FROZ FRUI…I FR I FR…LA F LA F…UNA - A GL…GET GET …GIOV GIOV…GOMO GOMO…GRIN GRIZ…IL G IL G…LE G LE G…UNA - A HI…HARR HARR…HESH HESH…HONE HONE…HUNG HUNG…UN H - GLI …IMMO IMMO…INCO INCR…INTE INTE…IQBA IRAQ…L'IN L'IN…UN'I - I JO…JESU JET …JOYF JU T…THE - K.36…KING KING…THE - A LE…LAND LAND…LEGE LEGI…LIBE LIBE…LONT LONT…LULU LUMI…UNA - A MA…IL M IL M…LA M LA M…MAES MAGA…MANS MANS…MATE MATE…MENO MENO…MILO MIMZ…MO'J MOLI…MO'T MOTO…MY G MY I…UN M UN M…UNA - I NO…NARU NARU…NEMM NEMM…NO ( NO -…NON NON …THE THE …UNA - GLI …OCTA OCTO…ONDE ONDE…ORO ORO …UN'O - O - …IL P IL P…LA P LA P…PANE PANE…PASS PASS…PEPP PEPP…PICC PICC…PLAT PLAY…PRAI PRAN…PROF PROF…THE THE …UNE - A QU…QUEE QUEE…THE - I RA…LA R LA R…RAIN RAIS…REMB REMB…RIDE RIDI…ROBO ROCC…THE THE …UNA - O - …IL S IL S…LA S LA S…SALE SALI…SCAR SCAR…SECO SECO…SETT SEVE…SHOR SHOR…SKOO SKY …SOLO SOLO…SPAC SPAC…STAR STAR…STRE STRE…SUR SUR …THE THE …UNO - I TE…TADP TAFA…TEMP TEN …THE THE …TI V TI V…TORO TORQ…TRE TRE …TURI TURI…TWO TWO …UNA - GLI …L'UO L'UO…UNDE UNDE…UZAK - A VE…LA V LA V…VAJO VALD…VERO VERO…VIRG VIRT…VUOT - I WA…WARC WARC…WILD WILD…WWW - X - Y - Z
Registi in ordine alfabetico: 0..9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca...
RecensioniFilm.com 2017 tutto il Cinema raccontato dal pubblico - Accordi - Software - Crea Ebook - Screen savers - Privacy e cookies - Contatti, suggerimenti - Film senza limiti - Streaming