Lo sconosciuto del lago di Alain Guiraudie

Recensioni Film - Per dire la tua sul cinema! [+] Recensisci e Vota

Dati principali, scheda, locandina, manifesto cinema, info, curiosità per Lo sconosciuto del lago - [Trama, giudizi e opinioni]
Altri film, opinioni, recensioni, informazioni - Altri film diretti da Alain Guiraudie - Correzioni/Aggiunte - Video YouTube di Alain Guiraudie Lo sconosciuto del lago - Cerca e trova - Stampa pagina - Condividi su
Crea i tuoi CD DVD e presentazione azienda con CDFrontEnd, il tuo Sito con EasyWebEditor, i tuoi ebook con EBooksWriter - VisualVision.it
 



locandina Lo sconosciuto del lago
 
Regista: Alain Guiraudie
Titolo originale: L'inconnu du lac
Durata: 97'
Genere: Azione
Nazione: Francia
Rapporto: 2.35:1

Anno: 2013
Uscita prevista: Cannes 2013,26 Settembre 2013 (cinema)

Attori: Pierre Deladonchamps, Christophe Paou, Patrick D’Assumçao, Jérôme Chappatte, Mathieu Vervisch, Gilbert Traina, Emmanuel Daumas, Sébastien Badachaoui, Gilles Guérin, François Labarthe
Soggetto: Alain Guiraudie
Sceneggiatura: Alain Guiraudie

Trama, Giudizi ed Opinioni per Lo sconosciuto del lago (clic qui)...In questa pagina non c'è nemmeno la trama per non fare spoiler in nessun caso.
 
Fotografia: Claire Mathon
Montaggio: Jean-Christophe Hym

Produttore esecutivo: Sylvie Pialat,Benoît Quainon
Produzione: Région PACA, Soficinéma et Cinémage, CNC, Arte France Cinéma, M141, Films de Force Majeure
Distribuzione: Teodora Film

La recensione di Dr. Film. di Lo sconosciuto del lago
Nessun commento di Dr.Film per ora...

LEGGI e SCRIVI opinioni e recensioni su Lo sconosciuto del lago
Opinioni e recensioni su Lo sconosciuto del lago, clic qui...

Colonna sonora / Soundtrack di Lo sconosciuto del lago
Potrebbe essere disponibile sotto, nei dati aggiuntivi (clic qui).

Informazioni e curiosità su Lo sconosciuto del lago

VM18.
Ha ottenuto il Premio per la miglior regia nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes.

Note dalla produzione:
NOTE DI REGIA
di Alain Guiraudie
L’erotismo di Bataille
Sarebbe esagerato dire che Georges Bataille è all’origine del film, ma la sua celebre frase “l’erotismo è l’approvazione della vita fin dentro la morte” mi ha fatto un’enorme impressione. L’avevo dimenticata, ma proprio durante la pre-produzione de Lo sconosciuto del lago mi è capitato di parlarne e ho capito che era rimasta a lungo nascosta nella mia testa. Ho anche realizzato che altri aspetti della filosofia di Bataille coincidono con i miei interessi, soprattutto il suo modo di legare i temi dell’erotismo, della politica e dell’economia, intesa nel senso più ampio e vitale del termine.

L’emozione dell’amore, l’oscenità del sesso
Con questo film volevo raccontare cosa significa l’ossessione amorosa e fino a che punto può arrivare. Sono partito da un mondo che conosco molto bene, estrapolandone gli elementi che più mi interessavano: il sole, l’acqua e la foresta sono intensamente erotici e poetici al tempo stesso. L’amore e la passione possono essere sentimenti edificanti, ma hanno una natura principalmente sessuale.
L’obiettivo era di affrontare questo contrasto creando delle sequenze in cui l’emozione dell’amore si combinasse con l’oscenità del sesso, senza tenere la nobiltà dei sentimenti da una parte e le funzioni triviali degli organi sessuali dall’altra. Tutto ciò ha richiesto ovviamente un grande investimento da parte degli attori e la domanda chiave è diventata presto: fino a che punto riusciranno a spingersi? Ma anche: fino a che punto io stesso voglio portarli?

Realismo e utopia
Avendo quasi raggiunto i 50 anni, ho capito di aver vissuto una crisi esistenziale e estetica perpetua. Fin dall’inizio della mia carriera ho girato film non convenzionali, capaci di reinventare il mondo e resistere agli schemi del naturalismo. Il mio ultimo film prima de Lo sconosciuto del lago, Le roi de l’évasion, parlava di un uomo gay di mezza età che si innamora di una teenager. Ovviamente potrebbe anche accadere, ma si trattava di un prodotto della mia immaginazione, di una fantasia personale.
Così ho deciso che era tempo di guardare al mondo per quello che è, senza adattarlo ai miei desideri. Al punto in cui sono, credo che il compito del cinema sia confrontarsi con la realtà, anche se sempre da una prospettiva nuova. Il discorso imperante oggi sull’utopia mi infastidisce, poiché questo termine è stato reclutato nel linguaggio del marketing. È il mondo in cui viviamo che ha bisogno di nuovi orizzonti, non un mondo di fantasia.

Un equilibrio delicato
Volevo anche smettere di mantenere le distanze dal racconto e entrare nel cuore della storia: provare le fitte dolorose del desiderio, renderle palpabili. Con i miei collaboratori abbiamo cercato di costruire nel film un dialogo continuo tra immaginazione e concretezza, mantenendo un equilibrio delicato tra thriller e commedia, tra ordinario e straordinario. La presenza del mondo esterno è espressa nel film quasi interamente tramite il suono. Abbiamo deciso da subito di eliminare la musica e usare solo suoni ambientali, registrati sul campo. Inclusi quelli che solitamente vengono considerati rumori da cancellare, come il suono delle auto e degli aeroplani che passano casualmente. Questi suoni ambientali (il vento, gli insetti, gli uccelli) creano una sinfonia che tiene il film saldamente ancorato alla realtà.

Sesso, spontaneità e consumo
La sessualità espressa nel film, attraverso il personaggio di Franck, ha una spontaneità quasi infantile, libera da tutte le pressioni sociali, dal matrimonio, dalla procreazione. In realtà non è sempre così, nel mondo gay come in quello etero. Dopo la liberazione sessuale degli anni settanta, ci sentiamo quasi obbligati alla pratica del sesso. Riguardo alla comunità gay, dagli slogan ironici e libertari di una volta siamo passati a dimostrare per il diritto di matrimonio. Qualcosa si è perso per strada.
I posti per incontrarsi in libertà come la riva del lago nel film sono sempre meno e vengono sostituiti da sex club con ingresso a pagamento. Gli interessi economici hanno avuto il sopravvento sull’amore libero e la società dei consumi include il sesso stesso come oggetto di consumo. Tutto ciò è alienante. Ho creato il personaggio di Michel pensando proprio a questi cambiamenti sociali. Michel è un cercatore di piacere, un consumatore di sesso con un fisico da surfista. È forte, sicuro di sé, emotivamente freddo e una volta che si è divertito con qualcuno se ne libera.

Metafore incrociate
Occorre coltivare la propria unicità per parlare dell’umanità in generale, per provare a raggiungere un minimo di universalità. Ci sono molti film etero che sono diventati metafore del mondo gay e si può dire che io abbia voluto fare il contrario: un film a tematica omosessuale che può diventare una metafora della società odierna, del desiderio e dell’umanità in generale.

[an error occurred while processing this directive]
[+] aggiungi informazioni e curiosità su Lo sconosciuto del lago oppure [+] scrivi recensione e vota Lo sconosciuto del lago

Vota, leggi trama e opinioni su Lo sconosciuto del lago di Alain Guiraudie - Torrent, scaricare Lo sconosciuto del lago di Alain Guiraudie, streming

Questo sito è gestito con HyperPublish e molto olio di gomito.
Questo è un sito di cinema film movies amatoriale: le informazioni provengono dai miei studi, dal contributo degli utenti e da fonti reperibili nel pubblico dominio. Non posso garantire la validità delle informazioni ma faccio del mio meglio. Posso inoltre garantirti la mia onestà quando dico che un film è bello. Aggiungi anche tu la tua opinione e fai sapere a tutti senza limiti come è il film! Ti invito ad andare al cinema, non è bello scaricare torrent guardare streaming vedere megavideo striming divx emule movies nemmeno in anteprima. I copyright dei film / movies appartengono ai rispettivi proprietari.



Qualche film interessante: Shadow Dancer, Sesso and potere, Sennen No Yuraku, Segnali dal futuro, Scream 3, Scorpions Forever and a Day, Sapori e dissapori, Safe, La scelta di Barbara

Film in ordine alfabetico: 9.99…20 D 20 F…50 V 500 …UNA - ...A…A PR A PR…ACQU ACRI…AH S AI C…ALIL ALL …AMAZ AMAZ…AMOR AMOR…ANIJ ANIM…APPU APPU…ASPR ASSA…AVVI AWAK…L'AM L'AM…LE A LE A…UN A UN A…UN'A - A BE…BALL BALT…BE K BE L…BENV BENV…BING BIOS…BLOO BLOO…BOX BOXI…BULW BUMA…LA B LA B…THE THE …UNA - ...C…CAPT CAPT…CAVA CAVA…CHE CHE …CICO CIDA…CODI CODI…COMM COMM…COSA COSA…CUCC CUOR…IL C IL C…LA C LA C…PORC THE …UNA - ...E…DEAD DEAD…DEST DEST…DIRT DIRT…DORI DORM…DUE DUE …LA D LA D…UNA UNA …UNA - ...E…EFFE EFFE…EMPI EMPL…EVAN EVAN…L'ES L'ES…UN'E - A FA…FAUS FAUS…FINO FINO…FRA FRAG…FROZ FRUI…I FR I FR…LA F LA F…UNA - A GL…GET GET …GIOV GIOV…GOMO GOMO…GRIN GRIZ…IL G IL G…LE G LE G…UNA - A HI…HARR HARR…HESH HESH…HONE HONE…HUNG HUNG…UN H - GLI …IMMO IMMO…INCO INCR…INTE INTE…IQBA IRAQ…L'IN L'IN…UN'I - I JO…JESU JET …JOYF JU T…THE - K.36…KING KING…THE - A LE…LAND LAND…LEGE LEGI…LIBE LIBE…LONT LONT…LULU LUMI…UNA - A MA…IL M IL M…LA M LA M…MAES MAGA…MANS MANS…MATE MATE…MENO MENO…MILO MIMZ…MO'J MOLI…MO'T MOTO…MY G MY I…UN M UN M…UNA - I NO…NARU NARU…NEMM NEMM…NO ( NO -…NON NON …THE THE …UNA - GLI …OCTA OCTO…ONDE ONDE…ORO ORO …UN'O - O - …IL P IL P…LA P LA P…PANE PANE…PASS PASS…PEPP PEPP…PICC PICC…PLAT PLAY…PRAI PRAN…PROF PROF…THE THE …UNE - A QU…QUEE QUEE…THE - I RA…LA R LA R…RAIN RAIS…REMB REMB…RIDE RIDI…ROBO ROCC…THE THE …UNA - O - …IL S IL S…LA S LA S…SALE SALI…SCAR SCAR…SECO SECO…SETT SEVE…SHOR SHOR…SKOO SKY …SOLO SOLO…SPAC SPAC…STAR STAR…STRE STRE…SUR SUR …THE THE …UNO - I TE…TADP TAFA…TEMP TEN …THE THE …TI V TI V…TORO TORQ…TRE TRE …TURI TURI…TWO TWO …UNA - GLI …L'UO L'UO…UNDE UNDE…UZAK - A VE…LA V LA V…VAJO VALD…VERO VERO…VIRG VIRT…VUOT - I WA…WARC WARC…WILD WILD…WWW - X - Y - Z
Registi in ordine alfabetico: 0..9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca...
RecensioniFilm.com 2017 tutto il Cinema raccontato dal pubblico - Accordi - Software - Crea Ebook - Screen savers - Privacy e cookies - Contatti, suggerimenti - Film senza limiti - Streaming